Viaggio tra i vitigni autoctoni: il Catarratto

Il catarratto tra i vitigni autoctoni è un simbolo della tradizione che da sempre ha caratterizzato il territorio della provincia di Trapani, uno dei più antichi e caratteristici vitigni a bacca bianca della Sicilia.

Il catarratto è un vitigno vigoroso e produttivo. Le vigne sono tradizionalmente coltivate ad alberello, con potatura corta e pochi grappoli per pianta, in modo da ottenere uve dalla buona concentrazione aromatica. In Sicilia sono presenti due diversi biotipi, il catarratto comune e il catarratto lucido. I due cloni sono piuttosto simili da un punto di vista varietale. Il catarratto comune ha un grappolo alato e produce uve dal grado zuccherino piuttosto elevato, mentre il biotipo lucido presenta grappoli dalla forma tendenzialmente cilindrica, con acini più piccoli e meno coperti da pruina.

Catarratto Officine Vitae

Degustazione Catarratto Bio Officine Vitae

Il nostro Catarratto Bio è un bianco siciliano moderno, stuzzicante e immediato, contraddistinto da un bouquet fresco e fragrante.

  • Si presenta di colore giallo paglierino.
  • Al naso offre un bouquet fresco e fragrante con note di frutta a polpa bianca, fra cui spiccano la pesca e la nespola, unite a sentori di macchia mediterranea.
  • In bocca ritroviamo la nota fruttata evidente, rinfrescata da una piacevole sapidità. Chiude una buona persistenza. Un bianco di particolare armonia, fresco e di buona complessità.

Risultati immagini per pasta crostacei vino bianco

Da abbinare con:

A tavola trova i migliori abbinamenti con la cucina di mare del territorio. È un compagno perfetto per piatti della tradizione siciliana, antipasti freddi di mare, sarde a beccafico, crostacei e molluschi, zuppa di cozze, carni bianche delicate, verdure elaborate.

Servire a 10-12°C stappandolo al momento.

Visualizza tutti i vini della cantina Officine Vitae

Seguiteci anche su Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin

«
»