Storia, vino, musica, teatro: IN VINO VERITAS by Joe Bastianich

Joe Bastianich è noto per essere uno dei volti televisivi di Masterchef e un ristoratore di successo. Di lui si ricorda il buffo accento italo americano e le frasi cult televisive: “mi stai diludendo, vuoi che muoro?” Joe Bastianich, può piacere o non piacere ma è sicuramente uno dei personaggi più in vista nel settore della ristorazione ma anche del vino grazie alla sua azienda Bastianich Winery, fondata nel 1997 con 35 ettari di vigneti nei Colli Orientali del Friuli.

Durante le vacanze di Natale, quasi per caso, ci era passato sottomano il suo libro: Restaurant Man che ci aveva particolarmente colpito per il suo scorrere veloce con una narrativa semplice e diretta. Eravamo rimasti particolarmente colpiti da questo concetto:

Quando arrivi a fare il vino, se sei un produttore o un imprenditore serio, sei già un adulto. Non ci arrivi veramente prima di avere venticinque, trent’anni. Diciamo che avrai una lunga carriera e sarai in grado di continuare a fare il vino fino a settant’anni. Sono quaranta vendemmie. Diciamo che dieci saranno rovinate e impossibili da raccogliere o per qualche ragione inutilizzabili, il che è una cosa normalissima. Ne restano trenta. Quindi, in una vita intera dedicata al vino, hai trenta opportunità per esprimere te stesso e la tua passione. Pensaci. Trenta opportunità in una vita.

Adesso che c’è Officine Vitae queste parole sono tornate per noi quanto mai di attualità e capiamo davvero cosa vogliono dire, quanta fatica e cura bisogna mettere in ciò che si fa al fine di ottenere risultati apprezzabili e lasciare una traccia di sé stessi.

Quando abbiamo letto che Bastianich faceva uno spettacolo teatrale a Milano, al Teatro Parenti, eravamo molto curiosi e per forza di cose abbiamo dovuto presenziare.

E’ stata una gran bella serata! Tutto sembra tranne che uno spettacolo teatrale…l’atmosfera è intima e all’ingresso si riceve un calice “Bastianich” e nel corso della serata si viene serviti con 4 prodotti (Ribolla Gialla – metodo classico, Friulano e i 2 must Vespa Bianco e Vespa Rosso). Joe Bastianich si racconta in modo naturale con un linguaggio a tratti colorito e inserendo intermezzi musicali con brani (sia in italiano che in inglese) rock al punto giusto. Non l’avremmo mai detto ma ha una gran voce e la parte “musicale” dello spettacolo è davvero degna di nota. Lo stesso vale per la parte narrativa con aneddoti già presenti nel libro Restaurant Man ma che raccontati dal vivo strappano sorrisi e risate. Il titolo dello spettacolo è In Vino Veritas ed è davvero azzeccato, assistere ad uno spettacolo teatrale serviti da sommelier che riempiono calici e degustare 4 vini in maniera quasi inconsapevole è qualcosa di veramente piacevole oltre che insolito.

Sinceramente non eravamo preparati a tutto ciò, come tanti eravamo a stomaco vuoto e arrivati all’ottimo Vespa Rosso (menzione anche per il Vespa Bianco) si respirava euforia tra le poltrone…ma è giusto così, dopotutto In Vino Veritas e ad ogni modo lo spettacolo scorre liscio e piacevole senza intoppi.

Sinceri complimenti a Joe Bastianich per l’idea e la passione con cui mette in scena se stesso, la sua arte e anche i suoi prodotti!

alla prossima!

«
»